Indice del forum

Coalizione Anti scooter ###http://antiscooter.go.to###

scooter al rogo, Oxford sul trono!

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Perle di saggezza dal "vecchio" sito
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Il nostro Pensiero
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
antiscooter

Fondatore della CAs,Top Manager del sito





Età: 36
Registrato: 07/06/05 19:55
Messaggi: 322
antiscooter is offline 

Località: Scomigo




MessaggioInviato: Gio Ott 06, 2005 2:32 pm    Oggetto:  Perle di saggezza dal "vecchio" sito
Descrizione:
Rispondi citando

Cosi' scrivevo nel lontano 2000...

Il nostro pensiero…

La Coalizione Anti scooter è nata nell’estate del 2000 per opera di un gruppo di ragazzi fanatici dell’Oxford preso come motorino simbolo degli anni ’80, con lo scopo di diffondere una cultura che sta sempre di più scomparendo. Con l’avvento degli anni ’90, sembrava che il mondo avesse perso il senso di ciò che è “bello” e tutto ciò che poteva creare divertimento per i giovani e giovanissimi negli anni ’80 pareva destinato a morire. I mitici telefilm americani come “Hazard”, “Il falco della strada”, “Supercar”, “A-Team” e “Mc Gyver” hanno avuto come discendenti illegittimi, porcherie commerciali come “Beverly Hills”, “Baywatch”, “Melrose Place”, “Pacific Blue” dove basta un paio di tette in vista per catturare l’attenzione del pubblico. A riguardo dei cartoni animati, basterebbe citare solamente un “mostro sacro” del calibro di “Ken il Guerriero” per ridicolizzare quei cartoni effeminati, che porteranno i bambini di oggi a giocare esclusivamente con le bambole (es. “Pokemon”, “Digimon” e molti altri di cui ignoriamo il titolo). Le vittime di questo cambiamento negativo della società si contano anche nel campo motoristico, le linee sportive che hanno accompagnato tutto il corso degli ’80 scompaiono, ed ora possiamo solo goderci il ricordo di macchine come il leggendario “Deltone” o come i pericolosi R5 GT Turbo, tanto per citare due esempi celebri. Ma se nel campo automobilistico, qualche modello apprezzabile si può trovare anche al giorno d’oggi, per i motorini la storia cambia: l’avvento dello scooter ha inspiegabilmente soffocato il mercato degli altri ciclomotori. Ma perché è stato compiuto questo passo indietro per la società? Ovviamente per una questione di interesse economico da parte delle aziende produttrici, le quali iniziarono una massiccia campagna pubblicitaria di questo nuovo mezzo di trasporto venduto a prezzi doppi o addirittura tripli rispetto ai normali ciclomotori. Posso giustificare questo comportamento delle aziende, il cui unico scopo consiste nell’aumentare il proprio fatturato, con qualche sforzo in più posso capire anche l’acquisto dello scooter da parte di alcune vecchiette senza patente, le quali indifferenti del prezzo, cercano un mezzo di trasporto senza alcuna esigenza estetica e di prestazione, che le porti in cimitero, a fare la spesa, senza far troppa fatica a salire e a scendere dal motorino, senza marce e magari con un posto per mettere la borsa; ma non posso assolutamente accettare l’acquisto di uno scooter da parte di un giovane, perché se un ragazzo compra uno scooter è solamente perché si lascia influenzare dalla pubblicità e dalla moda!

Mi esprimo con tale sicurezza perché ho analizzato vantaggi e svantaggi dell’Oxford e dello scooter, ottenendo una vittoria stracciante del primo. Lo scooter pur costando enormemente di più dell’Oxford dà prestazioni motoristiche inferiori, consumi maggiori, manutenzione più costosa, riparazioni per danni ad eventuali cadute costosissime (le inutili plastiche che lo rivestono possono costare più di un milione!), ha una posizione di guida ridicola (posizione a “uomo che caga”), un rumore ridicolo e fastidiosissimo (simile ad un aspirapolvere), è monomarcia (e quindi non puoi gestire il tuo stile di guida) e soprattutto non potrà mai darti nessuna minima emozione!

Spero di ampliare le pagine di questo sito con nuovi documenti atti a farvi comprendere i mille pregi dell’Oxford e con lo scopo di diffondere l’Odio e il Disprezzo verso il mezzo di trasporto più ridicolo del millennio: lo scooter.

Ricordatevi sempre: OXFORD MANGIA TUTTI!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Adv



MessaggioInviato: Gio Ott 06, 2005 2:32 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
antiscooter

Fondatore della CAs,Top Manager del sito





Età: 36
Registrato: 07/06/05 19:55
Messaggi: 322
antiscooter is offline 

Località: Scomigo




MessaggioInviato: Gio Ott 06, 2005 2:35 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Paolin rincarava la dose...

QUESTIONE DI ALTA CLASSE

L'Oxford è da considerare come unico mezzo incomparabile con altri motorini, soprattutto con volgari ciclomotori moderni comunemente chiamati "scooter", la feccia della società motoristica, anche se di motoristica hanno ben poco a che fare.

Gli unici paragoni possibili non si rifanno solo ad un contesto stradale, ma si possono ricondurre più facilmente ad un contesto aereo.

Quando si parla di contesto stradale non vogliamo riferirci a paragoni infimi con altrettanti infimi ciclomotori anni '90, ma con l’Oxford è indubbiamente necessario effettuare paragoni che vanno oltre l’immaginazione di una nuova generazione sempre più convinta che i nuovi mezzi di trasporto possano essere tecnicamente ed esteticamente migliori di quelli che ormai fanno parte del "passato" e ritenuti inferiori: non sanno quello che dicono e noi, Coalizione Anti scooter, non li perdoniamo.

Paragonandolo con altri mezzi su strada, l'Oxford si avvicina a quella categoria chiamata Superbike: i mostri su due ruote che scaricano, per mezzo di una catena, centinaia di cavalli a terra, in una serie di sei rapporti, che permetteranno al mezzo di aumentare velocità, oppure diminuirla per ottenere una desiderata accelerazione e ripresa ai fini di un’ottimale prestazione, un buono sfruttamento del motore e, cosa non meno importante, un risultato scenografico a dir poco spettacolare: l'elevazione della ruota anteriore con l'aggiunta di una graziosa virgola nera sull’asfalto.

Ma allora noi ci chiediamo: come mai gli scooter sono stati costruiti con un motore monorapporto e con trasmissione a cinghia (liscia o dentata)? E a chi è venuta in mente quest’idea che non ha senso e che oltretutto non si basa sui principi della fisica e della meccanica?

Per noi rimane un mistero!!!

Comunque sia, tutti i motocicli superiori ai 125cc. e, per fortuna, anche altri ciclomotori quali la Vespa e il cugino Motron, montano un motore a rapporti che, senza dubbio, è il migliore sistema meccanico inventato per i trasporti, per il divertimento e la soddisfazione di guida.

Che senso ha la cinghia?

Noi sicuramente non abbiamo mai visto (di norma) una bella e potente moto montare una cinghia di trasmissione fatta di materiali sicuramente scarsi dal punto di vista resistivo come quelle che utilizzano gli scooter: scusante molto frequente dei proprietari di scooter elaborati, infatti, sta nel far sembrare che possiedono un motorino così potente da poter spezzare la cinghia di trasmissione, ma così facendo non si rendono altro che ridicoli e ignoranti.

Vogliamo mettere, invece, una bella catena d'acciaio rinforzata con leghe d'oro e carbonio? State sicuri che è quasi impossibile spezzarla per un normale motorino: solo una moto di grossa cilindrata e preparata da gara come una Superbike, e uno straordinario Oxford dotato di sue opportune ed insuperabili elaborazioni , come è capitato in più casi, riescono a spezzarla!!!

Ma lo sapete che uno tra i motori che montano alcune moto da cross può diventare un’elaborazione per Oxford?

Non è una nostra fantasia, è pura realtà!!!

Una tra le maggiori elaborazioni, se non quella massima fattibile, è un motore a 6 rapporti (Minarelli) dotato di volano leggero da competizione (Motoplat) e un cilindro da 125cc (in alcuni casi 130cc): pauroso!!!

Ecco perché non si può parlare di semplice motorino: sarebbe troppo squallido fare paragoni con classi nettamente inferiori.

Sarebbe più opportuno fare un giusto confronto con classi di un certo livello adatte alle esigenze competitive che un Oxford richiede.

"La strada il mio cielo, l’Oxford il mio aereo"

E' proprio così!!!

Come dice una tra le nostre maggiori filosofie, l'Oxford è proprio un aereo!!!

Oltre a raggiungere prestazioni fuori dall’ordinario, incomprensibili per la maggior parte degli adolescenti odierni, un Oxford riesce a darti quelle emozioni e quei brividi che solo un aereo riesce a dare:

-la partenza: adrenalina al massimo prima del “decollo”

-la ripresa: aggrappati bene al manubrio se vuoi tentare di domarlo

-l'accelerazione: scandisci con il tuo piede sinistro le sei sinfonie in coppia massima

-il decollo: butta tutto il tuo peso in avanti e lasciati trasportare

-la velocità: mettiti in posizione aerodinamica, sei il padrone della strada

-il suono: accelera grintosamente e ridicolizza gli scooter

-l'agilità: la sua larghezza è minima, imprendibile negli spazi stretti

-l'atterraggio: scarica le forcelle maggiorate e gli ammortizzatori a gas, a terra

-la soddisfazione: smonta dal tuo Oxford e promettiti che la prossima volta sarà ancora più orgasmico!

Paolin
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
antiscooter

Fondatore della CAs,Top Manager del sito





Età: 36
Registrato: 07/06/05 19:55
Messaggi: 322
antiscooter is offline 

Località: Scomigo




MessaggioInviato: Gio Ott 06, 2005 2:36 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

QUANDO SI PARLA DI ESTETISMO

Indubbiamente l'Oxford è il mezzo di divertimento su due ruote più "esteta" che sia mai esistito:è l'unico che abbia saputo unire nel suo essere tutte le caratteristiche che lo possono definire tale.
L’estetismo, per l'Oxford, oltre a essere una corrente filosofica, si trasforma (con la fine degli anni '80) anche nel modo di essere: il rifiuto della realtà e delle condizioni motoristiche.
L'Oxford e noi vorremmo fuggire da questa situazione spregevole che è la convivenza con gli scooter in questo mondo decadente.
"Lui" vuole proteggersi da questa contaminazione ma, allo stesso tempo, vuole distruggerla.
Non si trova bene in questo periodo, di suoi simili ce ne sono pochi, adesso si sente diverso, si sente limitato, prova noia perché non trova più competizione.
La sua protezione è la sua originalità a cui solo pochi possono arrivare.

Caratteristiche dell’Oxford:
-Elegante: (in ogni suo minimo particolare)
-Raffinato: (la raffinatezza nell’Oxford si contrappone alla sua grinta)
-Sofisticato: (sta al suo proprietario sviluppare questa caratteristica dell’Oxford)
-Bello: (esprime tutto il concetto di bellezza)
-Aristocratico: (quando sei in sella ad un Oxford, puoi guardare tutti dall’alto al basso)
-Nobile: (non puoi mischiarlo con i comuni motorini moderni)
-Sportivo: (concepito per dare il massimo delle prestazioni sportive)
-Mitico: (ha fatto la storia)
-Simbolico: (l’emblema dell’arte motoristica anni ’80)
-Eccezionale: (senza ombra di dubbio è un motorino fuori dagli schemi)
-Superiore: (nella sua categoria nessuno potrà mai eguagliarlo)
-Semplice: (non ha nessun particolare superfluo)
-Artistico: (E’ arte pura!)
-Obiettivo: (punta a un risultato ben preciso: mangiare chiunque si intrometta lungo il suo tragitto)
-Travolgente: (una volta salito in sella non vorrai più scendere)
-Melodico: (il suo suono è una dolce sinfonia)
-Vivo: (ha un'anima)

Paolin
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
lucametallo94

Smanettino





Età: 24
Registrato: 07/11/09 20:37
Messaggi: 31
lucametallo94 is offline 


Interessi: fifty top '94 ;)



MessaggioInviato: Lun Nov 09, 2009 10:17 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Parole sante! Cool
_________________
Mando a cagare i vecchi barbuti (che non mi lasciano skateare) e via, sul mio Malaguti!!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Il nostro Pensiero Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





Coalizione Anti scooter ###http://antiscooter.go.to### topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008